P.I.R. - Piani Individuali di Risparmio
 

Investi nell’economia reale Italiana, con la professionalità di un Partner globale

PIR, o Piani Individuali di Risparmio, consentono di investire in strumenti finanziari e di beneficiare della totale esenzione dell'imposta del 26% (o 12,5% per i titoli di stato) sui redditi di natura finanziaria e dell'imposta di successione.

 

Con i PIR:

  1. supporti l'economia reale italiana
  2. hai un orizzonte temporale chiaro
  3. benefici della crescita delle aziende italiane
  4. hai la totale esenzione fiscale sui redditi da capitale1

    Chi può investire in un fondo PIR?

    Tutte le persone fisiche residenti in Italia, che non effettuano l'investimento nell’esercizio di un'attività d'impresa, possono beneficiare di questa opportunità. Ogni persona può avere un solo Piano Individuale di Risparmio.

    Quali sono le condizioni per ottenere l'esenzione fiscale?

    L'investimento deve essere detenuto per almeno 5 anni (mantenendo la residenza fiscale in Italia). I versamenti, anche non consecutivi, possono arrivare fino ad un massimo di 30.000 euro all'anno, per un totale complessivo di 150.000 euro.

    In cosa deve investire il Fondo PIR?

    Il portafoglio di un fondo PIR deve essere investito per almeno il 70% in azioni o obbligazioni emesse da aziende italiane. Almeno il 30% di questo 70% (21% totale) deve riguardare investimenti in aziende italiane non quotate nell’indice FTSE MIB o equivalenti. Il restante 30% può essere investito liberamente.

    Perchè deve avere un focus sulle aziende italiane?

    L'obiettivo dei PIR è fare in modo che gli investitori italiani supportino le numerose eccellenti aziende Italiane e traggano beneficio dalla loro crescita. Ciò detto, la diversificazione è sempre importante e DWS , grazie alla sua esperienza internazionale, sfrutterà la possibilità di investire il 30% in strumenti finanziari a livello globale.

    Punti di forza dei PIR

       

    Deutsche AM Multi Asset PIR Fund
    Il fondo PIR di DWS

    1. Approccio Multi Asset

    Il fondo Deutsche AM Multi Asset PIR Fund investe sia in azioni che in obbligazioni, con un profilo di rischio assimilabile a quello di un portafoglio bilanciato (quindi inferiore rispetto ad un investimento puramente azionario).

    1. Gestione Attiva

    Il portafoglio è gestito attivamente dal team Multi Asset di DWS.
    I gestori selezionano le migliori opportunità d’investimento, ricercando allo stesso tempo la massima diversificazione e adottando un costante controllo del rischio.

    1. Diversificazione Globale

    La normativa dedicata alla regolamentazione dei PIR pone dei vincoli agli investimenti, in particolare
    per quanto riguarda l’allocazione in aziende italiane, consentendo tuttavia di investire liberamente fino
    al 30% del portafoglio. DWS, uno dei leader mondiali nella gestione del risparmio, sfrutterà pienamente
    questa opportunità per realizzare la massima diversificazione globale possibile.

    1. Vantaggi per l'investitore

    - una maggiore efficienza di portafoglio ed un contenimento del rischio
    - la possibilità di beneficiare dei trend globali
    - ottenere l’esenzione fiscale

     
     

    Fonte: DWS, dati a fine marzo 2018. La composizione e il rating di portafoglio possono essere soggetti a variazioni nel tempo.

    Deutsche AM Multi Asset PIR Fund
    Opportunità e rischi in sintesi

    1. Opportunità

    - Plusvalenze su azioni
    - Plusvalenze sui titoli obbligazionari, in caso di calo dei tassi di mercato o degli spread di credito: una diminuzione dei tassi di mercato genera un apprezzamento delle obbligazioni in circolazione.
    Inoltre, a causa del rischio di insolvenza, le obbligazioni societarie e i titoli di stato di Paesi con un merito di credito inferiore (per esempio emergenti) di norma hanno un differenziale di rendimento (spread) rispetto ad esempio a quello dei titoli di stato tedeschi, reputati più sicuri. Se il rischio viene valutato in diminuzione dagli attori del mercato, potrebbe calare il differenziale e le obbligazioni in circolazione realizzerebbero una plusvalenza.
    - Dividendi e interessi
    - Variazioni positive dei cambi
    - Plusvalenze su contratti derivati
    - Plusvalenze su OICR (fondi o ETF) presenti in portafoglio

    1. Rischi

    - Minusvalenze su azioni
    - Minusvalenze sui titoli obbligazionari, in caso di aumento dei tassi di mercato o degli spread di credito: un aumento dei tassi di mercato genera un deprezzamento delle obbligazioni in circolazione.
    Inoltre, a causa del rischio di insolvenza, le obbligazioni societarie e i titoli di stato di Paesi con un merito di credito inferiore (per esempio emergenti) di norma hanno un differenziale di rendimento (spread) rispetto ad esempio a quello dei titoli di stato tedeschi, reputati più sicuri. Se il rischio viene valutato in aumento dagli attori del mercato, potrebbe crescere il differenziale e le obbligazioni in circolazione realizzerebbero una minusvalenza.
    - Rischio di insolvenza/inadempienza degli emittenti.
    Si intende il rischio di eccessivo indebitamento o incapacità di pagamento, ovvero un’eventuale impossibilità, temporanea o definitiva da parte dell’Emittente di adempiere per tempo agli obblighi di pagamento degli interessi.
    - Variazioni negative dei cambi
    - Minusvalenze su contratti derivati
    - Il Comparto può stipulare contratti derivati con diverse controparti. Nel caso in cui la controparte non effettui alcun pagamento, per insolvenza ad esempio, potrebbe comportare una perdita per l’investimento.
    - Il Comparto, a causa della sua composizione/delle tecniche impiegate dalla gestione Fondi, presenta un’elevata volatilità, vale a dire che i prezzi delle azioni potrebbero salire o scendere anche in brevi intervalli di tempo con forti oscillazioni.
    - Minusvalenze su OICR (fondi o ETF) presenti in portafoglio
    - Il valore delle quote del fondo potrebbe in ogni momento scendere sotto il prezzo a cui il Cliente ha acquisito la quota stessa.

    Note e Disclaimer

    Note
    1 Purché l’investimento sia detenuto per almeno 5 anni e purché siano rispettati tutti i requisiti soggettivi di legge.

    Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Le informazioni contenute in questo documento non costituiscono consigli di investimento, ma una mera descrizione dei prodotti. Prima dell’adesione leggere il prospetto d’offerta, il Key Investor Information Document (cd. KIID), integrato in ogni caso dalle più recenti relazioni annuali e semestrali, nonché dal modulo di sottoscrizione con il relativo allegato, che congiuntamente rappresentano la documentazione vincolante per l’acquisto di quote/azioni del fondo/Comparto in Italia. Gli stessi documenti possono essere richiesti sia in formato elettronico che cartaceo al vostro consulente finanziario, Deutsche Bank AG - Milan Branch (Via Filippo Turati 25/27, 20121 Milano), e ai Soggetti Incaricati dei Pagamenti. Sono inoltre disponibili sul sito www.DWS.it. Tutte le opinioni date riflettono le attuali valutazioni di Deutsche Bank S.p.A. possono essere soggette a cambiamenti senza preavviso. Deutsche Bank S.p.A. non è da ritenersi responsabile per l’accuratezza, la completezza e l’appropriatezza delle informazioni provenienti da terze parti contenute in questo documento. Le performance sono calcolate secondo il criterio dei rendimenti time-weighted, escludendo le commissioni di sottoscrizione. I costi individuali quali le commissioni e le altre spese non sono state incluse e inciderebbero negativamente se lo fossero. Le performance sono rappresentate al lordo degli oneri fiscali vigenti in Italia. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Le quote/azioni dei fondi/Comparti possono essere offerte per l’acquisto o vendute nelle giurisdizioni in cui la vendita o l’offerta sono consentite. Le quote/azioni dei fondi/Comparti non possono essere offerte per l’acquisto o vendute negli USA o a/per conto di cittadini USA o persone USA domiciliate negli USA. Questo documento e le informazioni in esso contenute non possono essere distribuite negli USA. La distribuzione e la pubblicazione di tale documento, così come l’offerta o la vendita delle quote/azioni del fondo/Comparto potrebbero essere soggette a restrizioni in altre giurisdizioni. Il documento non costituisce sollecitazione, né può essere consegnato o impiegato per finalità di sollecitazione.

     

     

     

     

     

     

     


     

    Fissa un appuntamento

    Cerca il Consulente Finanziario più vicino a te. Puoi fissare un appuntamento, senza alcun impegno, per ricevere maggiori informazioni

    Contattaci


    Solution & Business Center 02.6995.3582

    Dall'estero: +39 02 6995.3582

    Oppure invia una e-mail:
    servizioclienti@dbfinancialadvisors.it


    Posta Elettronica Certificata:
    dbspa3@actaliscertymail.it

    Ricordati che per inviare un messaggio PEC è necessario aver attivato un indirizzo e-mail di Posta Certificata.

    Area Clienti